Archivi categoria: Comunità e territorio

Bologna, “Orti per tutti” – rassegna di agricoltura urbana

orti per tutti(fonte: iperbole) Prende il via la rassegna “Orti per tutti” che dal 13 maggio al 29 giugno offrirà un programma di eventi sul territorio con mostre, conferenze, eventi, letture e visite guidate dedicate alle forme contemporanee di agricoltura urbana

Mercoledì 13 maggio, alle 17 presso l’Urban Center di Salaborsa, l’inaugurazione,  tra le altre, della mostra internazionale itinerante “Carrot City”, prima tappa italiana dell’iniziativa che si occupa di come il design può essere inglobato nell’agricoltura urbana a tutti i livelli.

La rassegna è promossa da: Urban Center e Comune di Bologna, Multicentro per l’educazione alla sostenibilità del Comune di Bologna, Fondazione Villa Ghigi, Ordine degli Architetti di Bologna, Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Bologna, Ordine degli Ingegneri di Bologna, CAAB – Centro AgroAlimentare di Bologna, Bologna Fiere, ResCUE-AB – Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna.

Documenti scaricabili:

Il 16 maggio, prima festa della Collaborazione civica

nettuno bologna cristofori(fonte: iperbole) Il Comune di Bologna istituisce la “Festa della Collaborazione Civica” Una giornata dedicata a festeggiare lo spirito di Bologna, che in molti ormai chiamano “collaborazione civica”, con l’obiettivo di chiamare a raccolta i tanti bolognesi che ogni giorno si attivano per rendere Bologna una città più bella e vivibile

“Ogni secondo sabato di maggio vorrei che Bologna si riempisse di entusiamo rendendosi conto di quello che come bolognesi ogni giorno siamo capaci di fare – afferma il Sindaco Virginio Merola – per questo la Festa della Collaborazione civica è dedicata soprattutto al nostro sacrosanto diritto di ricercare la felicità, combattendo ogni giorno il nostro nemico più grande che è la rassegnazione.

La Collaborazione per il bene comune, lo sappiamo, è ciò che ha sempre reso speciale e diversa Bologna. In ogni campo e di fronte ad ogni ostacolo, noi i problemi li affrontiamo così, collaborando insieme” … continua

AgriFitness > Parchi in Movimento

agrifitnessAics e Zoè Teatri in collaborazione con Arvaia, la prima Csa italiana (agricoltura sostenuta dalla Comunità), partecipano a Parchi in Movimento* con la più innovativa delle attività motorie L’AgriFitness!!!

un nuovo modo di vivere il territorio coltivando il corpo e praticando fitness immersi nel verde.Un’attività gratuita e rivolta a chiunque : Donne, uomini, bambini. Dai 3 ai 99 anni. Dove : Parco Città Campagna di Villa Bernaroli , ingresso di Arvaia in via Olmetola 16 Quando : dall’11 maggio al 20 settembre 4 volte a settimana : lunedì e giovedì dalle 18 alle 19 | mercoledì e sabato : dalle 8 alle 9 … Cosa : dopo gli esercizi di mobilizzazione iniziali, ci si riscaldera’ con una passeggiata verso Vill…a Bernaroli.

A seguire si svolgeranno due attività’ agricole fra quelle previste in giornata, curando postura e respirazione. Si concluderà con esercizi di rilassamento e con un momento di confronto per i feed back sulle esperienze vissute. Perchè : Prendersi cura di organismi vivi, possibilmente in gruppo, stimola il senso di responsabilità e la socializzazione.

L’attività motoria, migliora il tono generale dell’organismo, offre benefici all’apparato cardiopolmonare e al sistema nervoso, migliorando l’umore, attenuado stress ed ansia. Scopo dell’Agrifitness sono l’acquisizione di abilità, autonomia e competenze e la stimolazione allo sviluppo delle capacità di interazione e partecipazione. Molti studi hanno poi dimostrato che poter godere della vista di un paesaggio verde aiuta a sopportare meglio il dolore, la depressione, e addirittura stimola la ripresa dell’organismo in fase di convalescenza.

Costo : gratuito, con tessera assicurativa Aics (10,00 €) Gli Istruttori : Stefano Peloso e Alberto Veronesi, agronomi e contadini di Arvaia saranno i tutor del progetto messo a punto da Francesca Andina, specializzata in Scienze Motorie Esperta in prevenzione e benessere per il progetto “Palestre Sicure” patrocinato dalla Regione Emilia Romagna.

Programma Quartieri: 10 milioni di euro investiti per la vivibilità nella periferie

nettuno bologna cristoforiAscolta l’intervista al Sindaco di Radio Città del Capo

(fonte: iperbole) In occasione della prima Festa della Collaborazione Civica del 16 maggio, il Sindaco di Bologna Virginio Merola proporrà di stanziare 10 milioni di euro per un Programma Quartieri appositamente dedicato alla vivibilità delle periferie della città. Il programma sarà guidato direttamente dal Sindaco di Bologna

Da maggio a settembre si svolgeranno incontri di partecipazione e coinvolgimento dei 9 Quartieri cittadini per definire insieme alla cittadinanza e al mondo associativo, quali interventi svolgere e sostenere. Il Programma sarà finanziato attraverso l’utilizzo di fondi comunali ed europei. Analogo percorso il Sindaco Virginio Merola lo proporrà ai Sindaci dell’area metropolitana per i fondi europei assegnati alla Città metropolitana.

Il percorso del Comune di Bologna riguarderà alcuni ambiti specifici entro i quali svolgere la progettazione partecipata:

– Rigenerazione spazi pubblici dismessi e promozione dell’inclusione sociale in zone di edilizia popolare;

– Rigenerazione energetica di edifici pubblici;

– Collaborazione Scuole, Imprese e Pubblica Amministrazione per l’educazione all’imprenditorialità;

– Progetti per la valorizzazione e la cura dei beni comuni.

Il Programma Quartieri, i cui primi interventi finanziati potranno partire già nel biennio 2015-2016, potrà essere cofinanziato anche da altri soggetti, pubblici e privati, interessati alla rigenerazione delle aree individuate dal percorso partecipato, a partire dai comparti compresi nei Piani Operativi Comunali già approvati e da progetti come Convivere Bolognina e Pilastro 2016.

La Giunta sosterrà con ulteriori fondi il Programma Quartieri e lo integrerà con tutti gli altri programmi dedicati a interventi specifici del Piano Investimenti sulla città:

– Manutenzione strade, verde e immobili;

– Illuminazione pubblica, riqualificazione 45.000 punti luce con Enel Sole;

– Reti digitali, fibra ottica superveloce (fino a 300 megabs) a copertura cittadina;

– Riqualificazione scuole, realizzazione e ristrutturazione.

“Questi cantieri hanno già iniziato a cambiare in modo visibile il volto di Bologna. Per completare e rendere duraturo questo lavoro dobbiamo proseguire sulla strada della Collaborazione civica e aprire il nostro Cantiere dell’anima dedicato ai Quartieri e alla vivibilità nelle periferie – spiega il Sindaco Virginio Merola – Anche di questo parleremo alla Festa della Collaborazione Civica del prossimo 16 maggio, un appuntamento che celebreremo ogni anno, una giornata per dare modo a tutte le energie coinvolte nell’alleanza per la cura dei beni comuni di raccontarsi e incontrarsi. Collaborare significa soprattutto esserci e non cedere alla rassegnazione, perché a Bologna la solidarietà è in fondo l’unico modo che conosciamo per essere davvero liberi”.

Bologna: assistenti civici, 3.678 ore sul territorio nei primi sei mesi di attività

palazzo d'accursio notte(fonte: iperbole) Sono 3.678 le ore di attività che i 111 assistenti civici del Comune di Bologna hanno svolto sul territorio in sei mesi, da luglio a dicembre 2014. In gran parte nelle zone di cantiere (1.985), poi nei parchi (901), nei mercatini di Natale (528), e infine nei T-Days (264)

Si tratta di un bilancio “estremamente positivo –  commenta l’assessore alla Sicurezza, Nadia Monti – la presenza attiva”degli assistenti sul territorio è stata fonte di rassicurazione per i cittadini”. All’insegna del dialogo con la cittadinanza si è concretizzato un contributo anche per la Polizia municipale: dove hanno operato i volontari, infatti, “si è resa meno necessaria o addirittura per nulla necessaria la presenza di vigili – aggiunge Monti.

“Siamo molto contenti perchè i risultati sono eccellenti”, spiega il Comandante della Polizia municipale, Carlo Di Palma, la presenza degli assistenti civici garantisce “un’azione rassicurante e di riappropriazione del territorio”.

A breve sarà pubblicato il bando per nuove adesioni. Il servizio degli assistenti civici potrà così essere esteso anche alle scuole.